Ospedaliera di riabilitazione strutture …

Ospedaliera di riabilitazione strutture ...

Condividere

  • Il sezione trasversaleanalisi guardato la distribuzione delle condizioni cliniche dei pazienti trattati nei due impostazioni seguenti applicazione della regola del 60%. Nel 2005, i tre maggiori categorie cliniche di pazienti trattati in IRFs (arti inferiori protesi articolari (anca sostituzione / ginocchio), ictus e fratture dell’anca) rappresentavano il 60,4% dei ricoveri IRF; entro il 2009, la percentuale era scesa al 52,4%. (La proporzione ha continuato a diminuire al 45,9% dei ricoveri nel 2010 e 40,8% dei ricoveri nel 2013). Tra il 2005 e il 2009, la percentuale di pazienti trattati a IRFs per l’ictus, importante complessità medica, disturbi neurologici e lesioni cerebrali ogni aumentata.
  • Il un’analisi longitudinale guardato retrospettivamente nel corso di un periodo di due anni a “risultati clinici e il totale dei pagamenti Medicare effettuati sui pazienti dei pazienti conto (esclusi i pagamenti per i servizi medici e attrezzature mediche durevoli). I ricercatori hanno scoperto che pazienti IRF avevano migliori risultati clinicirispetto ai pazienti trattati in SNFs su cinque dei sei misure. Per la sesta misura, ricoveri ospedalieri, i pazienti IRF avevano meno ricoveri ospedalieri rispetto ai pazienti SNF per cinque delle 13 condizioni (amputazioni, lesioni cerebrali, fratture dell’anca, maggiore complessità medica, e la sindrome del dolore).

Dobson Davanzo riferito dati per tutte le condizioni e, separatamente, per ciascuna delle 13 condizioni studiate. Le informazioni qui presentate sono riportati i dati di tutti i-condizioni con esempi di dati condizione-specifica.

1227.1 riammissioni / 1000 pazienti / anno

Dimostrazioni Bundling post-acuta

Sezione 3023 del Affordable Care Act, 42 U.S.C. §1395cc-4 inviti a presentare un Programma nazionale di pilota su pagamento impacchettatrici a pagare per un "episodio di cura," definiti a §3023 (2) (D) (i) (I) – (III) per includere una degenza ospedaliera e 30 giorni successivi alla dimissione dall’ospedale. Medicare paga tradizionalmente fornitori di assistenza sanitaria per i singoli servizi che forniscono. Lo scopo dei pagamenti bundling è quello di sostenere e incoraggiare un migliore coordinamento delle cure tra i diversi ambiti di cura e fornitori.

Nel Modello 2 (su quattro modelli), il "acuta retrospettiva e la dimostrazione post-acuta," l’episodio di cura inizia con il ricovero in ospedale e comprende la cura post-acuta. [8] Modello 2 "iniziatori" sono ospedali per acuti e le pratiche di gruppo medico. La dimostrazione rinuncia di tre giorni degenza obbligo [9] per i partecipanti; la rinuncia significa che i pazienti possono ottenere la copertura in un SNF senza aver stati ricoverati in ospedale per acuti per almeno tre giorni consecutivi, senza contare il giorno della dimissione.

Entrambi i modelli "coinvolgere un accordo di pagamento in bundle retrospettiva in cui le spese reali sono riconciliati contro un prezzo indicativo per un episodio di cura." Fornitori la cui spesa è inferiore al prezzo indicativo può mantenere il risparmio; fornitori la cui spesa è superiore al prezzo di destinazione devono rimborsare Medicare la differenza tra le spese effettive e il prezzo indicativo.

Entrambi i modelli di prova periodi post-acuti di 30, 60 o 90 giorni. [11] Modello 2 dispone di 107 partecipanti; Modello 3, 43 partecipanti.

Sulla base delle esperienze dei clienti del Centro, il Centro vede IRFs come un importante fornitore nel continuum di assistenza sanitaria. IRFs dovrebbe essere disponibile per i pazienti Medicare che hanno bisogno, e potrebbe beneficiare, servizi di riabilitazione intensiva. Di conseguenza, il Centro si preoccupa se i pagamenti del sito neutrale e le manifestazioni bundling influenzerà l’effettiva disponibilità di IRFs per i beneficiari Medicare.

Le manifestazioni bundling richiedere che i beneficiari abbiano la libertà di scelta nella selezione dei loro fornitore di post-acuta, se questo fornitore è disposto ad ammettere di loro. Tuttavia, le domande Centro se la libertà di scelta è più teorica che reale. Se gli ospedali per acuti e dei gruppi medico di pratica sono a rischio finanziario alle manifestazioni, si fanno evolvere i pazienti al provider post-acuta di loro scelta, che rischia di essere il più basso costo SNF alternativa? Quanta libertà di scelta saranno i pazienti hanno in pratica? Quanta libertà di scelta hanno ora? Inoltre, saranno condivise risparmi in entrambi i modelli tradurrà in meno terapia in entrambi i care-impostazioni?

Nel modello 3, oltre alle preoccupazioni per una terapia appropriata, il Centro è preoccupato del fatto che, in quanto fornitori di cure post-acuta "controllare il fascio," essi possono rifiutare di inviare un paziente all’ospedale più costosi, anche se il ricovero è medicalmente necessarie, al fine di mantenere le spese effettive totali inferiori rispetto al prezzo obiettivo per l’episodio di cura che del paziente.

Il Centro per la Medicare Avvocatura vuole garantire che IRFs sono disponibili per i pazienti Medicare che hanno bisogno, e potrebbe beneficiare, i loro servizi. pagamenti del sito neutrale e le manifestazioni bundling sembrano minare la disponibilità di IRFs per i pazienti Medicare, che hanno bisogno di cure post-acuta.

Related posts