Meridian Institute – pagina …

Meridian Institute - pagina ...

David L. McMillin, M.A. Douglas G. Richards, Ph.D.,
Eric A. Mein, M.D. Carl D. Nelson, in corrente continua,
Meridian Institute
Virginia Beach, VA 23454
Copyright 1999, Meridian Institute
Tutti i diritti riservati.

La psoriasi può essere meglio compresa da un approccio multifattoriale che riconosce gli aspetti sistemici della malattia. Tra i vari fattori che si ritiene siano coinvolti nella eziologia e la patogenesi della psoriasi, patologia intestinale ha assunto una posizione degna di nota in letteratura. Questo articolo esamina la connessione psoriasi / intestino per quanto riguarda la struttura dell’intestino anormale e fisiologia in pazienti affetti da psoriasi. implicazioni cliniche di coinvolgimento intestinale nella psoriasi sono discusse nel quadro di un modello di medicina integrativa che enfatizza terapie naturali per affrontare gli aspetti sistemici della malattia.

Parole chiave: psoriasi, permeabilità intestinale, medicina integrativa

La psoriasi è una malattia cutanea cronica di sconosciuta causalità [1]. Anche se non vi è alcuna cura generalmente riconosciuto per la psoriasi, una varietà di trattamenti sono comunemente usati per ridurre la gravità dei sintomi e diminuire il loro impatto sulla qualità della vita del paziente. La terapia topica può essere utile per il sollievo sintomatico, in particolare per la psoriasi lieve. Per moderata a grave psoriasi, fototerapia e terapie sistemiche sono le terapie mediche standard. Tuttavia, questi trattamenti sono tutti associati con effetti negativi significativi. La fototerapia può produrre eritema, prurito, rughe, elastosi solare, e un aumento del rischio di cancro della pelle. terapie sistemiche quali acitretina, metotrexate, ciclosporina, idrossiurea, e tioguanina sono tutti associati con una significativa tossicità sistemica e devono essere strettamente monitorati [2].

Il costo del trattamento medico standard per la psoriasi è sostanziale, attualmente stimato in circa 1,6 miliardi di $ a $ 3,2 miliardi di dollari all’anno negli Stati Uniti [3]. Continua ad essere un bisogno di terapie efficaci e convenienti, con un minor numero di effetti collaterali. Capire l’eziologia e la patogenesi della psoriasi può portare a terapie economiche che affrontano le cause alla base della malattia, diminuendo gli effetti negativi.

La letteratura sulla struttura dell’intestino e della funzione suggerisce che autointoxication sistemica è un modello fisiopatologico plausibile nella psoriasi. Una revisione della letteratura è fornito sugli aspetti sistemici della psoriasi con particolare enfasi sulla comorbilità con altri disturbi sistemici. Considerazione dei modelli sistemici associati alla psoriasi può contribuire alla comprensione dei vari processi fisiopatologici che producono questa malattia. Con questa prospettiva più ampia in mente, la revisione prenderà in considerazione il corpo abbondante di informazioni sulla patologia intestinale nella psoriasi.

Una discussione poi segue che delinea un modello intestinale di psoriasi nesso di causalità e suggerisce un approccio medicina integrativa alla psoriasi. medicina integrativa sottolinea la cooperazione tra gli operatori sanitari di terapie convenzionali e alternative. Da un approccio medicina integrativa, terapie naturali indirizzate alla pulizia interna ed intestinale promessa guarigione attesa nel trattamento della psoriasi, in aggiunta alle terapie mediche standard per questa condizione.

COMORBIDITÀ della psoriasi CON ALTRI malattie sistemiche

Il termine "comorbidità" è stato usato per descrivere la sovrapposizione di malattie che tendono a verificarsi insieme. Nel rivedere le possibili fonti di comorbilità, Weissman et al. [7] hanno concluso:

Henseler e Christophers [8] hanno documentato una comorbilità significativa della psoriasi con diverse altre condizioni tra cui l’obesità, il diabete e malattie cardiache. Si ipotizza che la concomitanza di questi disturbi sistemici può essere correlato alle abitudini alimentari, lo stato nutrizionale o fattori genetici comuni. Numerosi case report suggeriscono una comorbilità della psoriasi e malattie renali [9-11]. Il significato concettuale di questa associazione per quanto riguarda autointoxication sarà discusso in una sezione successiva.

La comorbilità di malattia della pelle con la patologia intestinale è particolarmente degno di nota. Persona e Bernhard [12] hanno osservato che la dermatite pustolosa associato con piccola chirurgia intestinale bypass e le manifestazioni cutanee della malattia infiammatoria intestinale sono ben noti. Queste manifestazioni della malattia della pelle sono in genere presume essere a causa dell’assorbimento di antigeni microbici dal intestino. Così, autointoxication è descritto come un processo fisiopatologico primario nella cormorbidity di intestino e malattie della pelle.

Altri medici hanno descritto l’associazione della chirurgia dell’apparato digerente con malattia della pelle. D’Amico et al. [13] hanno riportato una associazione di cirrosi biliare primaria e psoriasi. Dopo l’impianto di un anatomosis porto-cavale, il paziente remissione esperto di psoriasi e artrite psoriasica. I medici hanno ipotizzato che la ridistribuzione del flusso sanguigno ridotto la congestione intestinale e diminuito il coinvolgimento della flora intestinale patologiche, con particolare riguardo al funzionamento epatico. Porres [14] ha osservato che la chirurgia di bypass digiuno-ilio ha determinato un miglioramento dei sintomi della psoriasi in una donna di 44 anni. La donna è stata in grado di interrompere il suo farmaco psoriasi.

Yates et al. [15] anche sottolineato la comorbidità della psoriasi e malattie intestinali. Per verificare l’ipotesi che questi disturbi sono correlati, hanno studiato 204 pazienti con malattia infiammatoria intestinale (116 con malattia di Crohn e 88 con colite ulcerosa) e 204 controlli per età e sesso. Hanno concluso: "Il prevalance della psoriasi nella malattia di Crohn (11,2%) e nella colite ulcerosa (5,7%) era significativamente maggiore rispetto al gruppo di controllo (1,5%). La prevalenza della psoriasi nei parenti di primo grado di pazienti con malattia infiammatoria intestinale è stato anche aumentato. Si suggerisce che esiste una relazione tra la psoriasi, spondilite anchilosante, sacroileite, artropatia periferica e malattia infiammatoria intestinale." [P. 323].

Menzel e Holzmann [16] hanno analizzato campioni di feci di pazienti affetti da eczema seborroica del cuoio capelluto, psoriasi capitis, o seborrhiasis. I ricercatori hanno misurato flora patologiche dell’intestino ad un grado elevato in tutti i pazienti. La flora erano lieviti prevalentemente patogeni. Per quanto riguarda il trattamento, hanno osservato che la terapia per l’intestino è utile per la malattia della pelle pure. Numerosi studi hanno sottolineato l’importanza dei microorganismi intestinali patologiche nella eziologia della psoriasi [17-20].

Fry [24] ha teorizzato che l’associazione di piccolo intestino e la pelle malattia può essere presa in considerazione nei seguenti sottogruppi.

1. Una relazione non specifico in cui una malattia primaria dell’intestino tenue provoca cambiamenti non specifici della pelle [es ittiosi acquisita] o, una malattia primaria della pelle produce cambiamenti non specifici nel piccolo intestino [es enteropatia dermatogenic].
2. Un rapporto specifico in cui una particolare entità di malattia della pelle è associato a una particolare malattia dell’intestino tenue [es dermatite erpetiforme].
3. Un processo patologico generalizzato che colpisce sia la pelle e l’intestino, ma che non è necessariamente limitata a questi due organi [es sclerosi sistemica o poliartrite nodosa].

A seconda dell’orientamento del ricercatore, psoriasi è stata posta all’interno di ciascuno di questi sottogruppi. Pagano [6] riguarda la psoriasi come manifestazione non specifico di patologia intestinale [permeabilità intestinale] in cui tossine fuoriuscire l’intestino e sono poi trasmessi alla pelle per eliminazione dal corpo. Marks and Shuster [25] hanno enfatizzato un processo non specifico in cui la psoriasi è la malattia primaria che produce patologia secondaria nel piccolo intestino. De Vos et al. [26] hanno notato che la psoriasi può essere associato con un particolare disturbo del piccolo intestino (celiachia). La crescente letteratura sui spondiloartropatie [22] riflette un interesse per le manifestazioni sistemiche di malattie autoimmuni tra cui l’artrite psoriasica.

Anomalie del mucosa intestinale STRUTTURA nella psoriasi

Usando una tecnica diversa valutazione, Humbert, et al. [28] hanno studiato l’intestino dei 15 pazienti psoriasici e 15 soggetti sani. La permeabilità intestinale è stata valutata utilizzando il test di assorbimento EDTA 51Cr-etichettati. Il gruppo psoriasi è risultata esporre significativamente aumentata permeabilità intestinale rispetto ai controlli. I ricercatori hanno concluso: "La differenza di permeabilità intestinale tra pazienti e controlli psoriasici potrebbe essere dovuto ad alterazioni nella piccola epitelio intestinale di psoriatics" [P. 324].

Nel tentativo di conciliare queste risultati inconsistenti per quanto riguarda la permeabilità intestinale nella psoriasi, una possibile spiegazione è che l’assorbimento di antigeni attraverso la parete intestinale è principalmente attraverso il sistema linfatico. Il test di assorbimento EDTA 51Cr-marcato è sensibile al movimento della linfa [29, 30]. Così, l’apparente contraddizione può fornire un indizio prezioso per la patofisiologia della psoriasi. L’assorbimento di antigeni attraverso i vasi linfatici intestinali può essere una fonte significativa di autointossicazione sistemica. Poiché i intestinali assorbitori linfatici (lacteals) grassi di scarico e le proteine ​​del colon, aumento della permeabilità attraverso le lacteals dovrebbero portare ad un aumento dei livelli sierici di grassi e proteine. Iperlipoproteinemia è stato documentato nella psoriasi [31] ed è pensato per essere un fattore primario nella comorbilità della psoriasi e malattie cardiache [32]. Il ruolo del sistema immunitario / linfatica nella psoriasi sarà riesaminata in una sezione successiva.

Oltre a permeabilità intestinale, la struttura della mucosa intestinale dei pazienti psoriasica è anche stato studiato. Usando l’analisi microscopica dell’intestino, Shuster e Marks [33] inizialmente hanno riferito anomalie strutturali della mucosa digiunale nella psoriasi, ma in seguito ha ritirato la richiesta citando tecnica di analisi difettoso e piccole dimensioni del campione [25]. Barry et al. [34,35] ha creato un sistema di classificazione più precisa per misurare intestinale mucosa architettura patologia che ha dimostrato differenze nella mucosa del digiuno in pazienti psoriasica rispetto ai controlli normali. I ricercatori hanno focalizzato sulla psoriasi grave (superiore al 50% superficie coinvolta). "Entrambi i cambiamenti strutturali e funzionali intestinali descritti suggeriscono che vi è una diminuzione della piccola superficie intestinale nei pazienti con grave psoriasi" [35, p. 877]. Così, lisciatura della parete intestinale nella zona digiunale dell’intestino è considerata come una caratteristica della psoriasi grave. In aggiunta ai normali controlli, un gruppo di confronto ulteriore incluso individui malati e sprecare. I risultati hanno indicato che cambiamenti patologici nel piccolo intestino architettura della mucosa non sono specifici per la psoriasi, ma si possono trovare anche in pazienti che sono malati e perdere peso da altre cause. L’aspetto non specifico della permeabilità intestinale è coerente con l’ipotesi Pagano citata [6]. Più recentemente, Hendel et al. [36] hanno riportato che 6 dei 15 pazienti avevano anormale istologia digiuno, con brevi villi.

Autointoxication nella psoriasi

In pratica, la dialisi non ha assunto una posizione di rilievo tra le varie opzioni terapeutiche disponibili per i medici. Nella revisione della letteratura, Halevy et al. concluso che "dialisi ha un effetto sulla psoriasi e che questo effetto è più evidente dopo la dialisi peritoneale che dopo l’emodialisi. La risposta clinica non è sempre completa, tuttavia, e in molti casi breve durata. Per queste ragioni, e poiché tale terapia non è una procedura semplice, la dialisi non è un modo pratico di trattamento per la psoriasi" [10, p. 72].

Linfatico e SISTEMA IMMUNITARIO COINVOLGIMENTO nella psoriasi

Recentemente, la psoriasi è stato raggruppato con numerosi altri disturbi sistemici che sono legati alla disfunzione del sistema immunitario. Uno degli eventi seminali a richiamare l’attenzione agli aspetti autoimmuni della psoriasi è stato l’osservazione clinica possibilità che la psoriasi migliorata nei pazienti trattati con ciclosporina, un farmaco usato per prevenire il rigetto degli organi trapiantati. farmaci immunotherapeutic da allora sono stati ampiamente utilizzati per sopprimere le reazioni immunitarie nella psoriasi.

Il corpo umano è in continuo rapporto con l’ambiente esterno. Vari allergeni sono noti per provocare risposte autoimmuni. Inoltre, malattie autoimmuni hanno, cause interne si autoalimenta, come medicinali e materiali alimentari. È importante tenere presente che alimento è fonte primaria dell’ambiente esterno che interagisce con il sistema immunitario all’interno del corpo. Oltre alle sostanze intrinsecamente tossici che possono essere ingeriti, peptidi e proteine ​​intatte sono assorbiti nella circolazione [57]. Così, la dieta può svolgere un ruolo significativo nelle malattie autoimmuni.

L’intestino ha protezione da materiali nocivi che vengono ingerite. Il processo di assorbimento avviene tramite microvilli delle pareti intestinali. permeabilità intestinale normale permette assimilazione delle sostanze nutritive, fornendo protezione contro patogeni assorbita nella circolazione sistemica.

Il sistema immunitario e linfatico sono fattori chiave in questo processo. Oltre ai vasi linfatici microvilli intestinale, il tratto intestinale è un sistema immunitario mucosale allineato con linfonodi (patch di Peyer) e noduli linfoidi solitari [58]. Così, le superfici epiteliali della mucosa dell’intestino sono importanti mediatori nell’interazione tra ambienti esterni ed interni.

"E ‘chiaro che un aumento della permeabilità intestinale e la traslocazione batterica svolgono un ruolo nella insufficienza multiorgano (MOF). Fallimento della barriera intestinale rimane centrale per l’ipotesi che le tossine sfuggire lume intestinale contribuiscono all’attivazione del sistema immunitario meccanismi di difesa infiammatori del padrone di casa, successivamente, porta alla distruzione dei tessuti e autointoxication visto nella caratteristica di risposta settica di MOF. Tuttavia, il ruolo dell’intestino è superiore a quella di un setaccio, che permette semplicemente il passaggio di batteri e endotossine dal lume intestinale al portale o circolazione sistemica. Risulta, inoltre, che la traslocazione di batteri e endotossine può portare ad attivazione locale del sistema immunitario infiammatorio e la produzione locale di citochine e altri mediatori infiammatori immunitari." [42, p. 411].

Così, nel considerare la psoriasi come malattia sistemica con un maggiore reattività autoimmune nella pelle (e alle articolazioni artrite psoriasica), il tratto intestinale e linfatico assumono ruoli importanti in materia di eziologia e fisiopatologia del disturbo. Naturalmente, dieta e nutrizione diventano importanti anche per la causa e il trattamento della psoriasi.

DIETA E PSORIASI

Sulla base della letteratura sostanziale collega patologia intestinale a malattie della pelle, non è sorprendente che i fattori dietetici sono ben rappresentate nella letteratura psoriasi. Ci sono stati numerosi approcci dietetici per la psoriasi risalenti molti anni. Sebbene la letteratura supporta l’idea che la dieta può avere effetti positivi significativi sui sintomi psoriasici, la prova è complessa e aperta a varie interpretazioni.

Ad esempio, Schamberg [63] ha riferito notevole efficacia del trattamento con una dieta a basso contenuto di proteine. La tipica dieta conteneva circa 30 g di proteine. In genere, i pazienti sono stati ricoverati in ospedale per tre o quattro settimane. Lerner e Lerner [64] hanno riportato un uomo di 69 anni, il cui psoriasi migliorata su una dieta a basso contenuto di proteine ​​e aggravata su una dieta ricca di proteine ​​bistecca. Roe [65,66] ha riportato buoni risultati con una dieta povera di taurina nella psoriasi. Poiché la fonte principale di taurina è proteine ​​animali, una dieta povera di taurina è necessariamente una dieta a basso contenuto di proteine.

Tuttavia, i rapporti da alcuni osservatori non supportano l’efficacia di una dieta a basso contenuto di proteine ​​per psoriais. Zackheim e Farber [67] non sono riusciti a vedere un miglioramento significativo in 13 pazienti psoriasici che sono stati ricoverati in ospedale per periodi di 4 a 17 settimane. Kwitten e Kantor [68] hanno riportato su un uomo di 37 anni il cui psoriasi non è riuscito a migliorare su una dieta da fame composto da un cespo di lattuga, pomodori due medie imprese, un cetriolo, tè, e 12 once di soda al giorno per sei giorni alla settimana. Il consumo di proteine ​​è stato stimato 4,7 grammi al giorno. È interessante notare che, Pagano [6] ritiene che alcuni alimenti (incluse le bevande gassate e pomodori) contribuiscono in modo significativo alla psoriasi. modelli semplicistici di effetti dietetici nella psoriasi invariabilmente inferiori di convalida.

Spiera e Lefkovits [72] hanno riportato un miglioramento drammatico in quattro pazienti psoriasici che sono stati sottoposti a una dieta che si ritiene essere a basso contenuto di triptofano. I pazienti sono sostituiti carne di tacchino per le fonti normali di carne. I sintomi sono diminuiti mentre sulla dieta tacchino e sono aumentate quando la dieta precedente è stato ripreso. misurazioni successive dei livelli di triptofano di carne di tacchino hanno indicato un errore nei calcoli originali – carne di tacchino non è privo di triptofano. Sebbene livello triptofano probabilmente non era un fattore di miglioramento clinico, forse il cambiamento di fonti proteiche stato influente.

integrazione alimentare con acidi grassi (olio di pesce) è stato accreditato per il miglioramento dei pazienti psoriasici. Kroman e Green [73] hanno osservato una ridotta incidenza di psoriasi nel pesce mangia-eschimesi della Groenlandia. Questo dato, combinato con la prova di un eicosanoidi epidermally derivati ​​nella patogenesi della psoriasi [74], ha portato Ziboh et al. [75] per valutare l’effetto della supplementazione di olio di pesce nella dieta sui sintomi psoriasici. Valutazione globale ha mostrato che 8 su 13 pazienti ha dimostrato da lieve a moderata miglioramento delle loro lesioni psoriasiche. Ulteriori studi [76-79] hanno sostenuto la richiesta di modesto miglioramento della psoriasi nei pazienti che consumano dosaggi giornalieri di olio di pesce. Come per gran parte della letteratura psoriasi, gli effetti della supplementazione di olio di pesce sono variabili. L’olio di pesce è stato trovato per essere migliore di olio di mais [80] o di olio di oliva [81] nel ridurre i sintomi della psoriasi. Kettler et al. [82] ha osservato che anche se 25 pazienti con psoriasi a placche vulgaris non hanno mostrato un significativo miglioramento clinico durante l’assunzione di integratore di olio di pesce, un paziente con generalizzata spettacolo psoriasi pustolosa marcato miglioramento. Può essere che l’olio di pesce è più utile per alcuni individui o forme specifiche di psoriasi.

Pagano [6] riporta un significativo miglioramento della psoriasi nei pazienti che usano una dieta restrittiva (discusso sotto) e l’integrazione alimentare con tisane (il più delle volte giallo zafferano e olmo) e olio d’oliva. zafferano giallo (Carthamus tinctorius) ha mostrato di possedere antinfiammatoria [83, 84] e proprietà immunosoppressive [85]. olmo (Ulmus fulva) è un’erba usata tradizionalmente per difficoltà digestive, dello stomaco e ulcere intestinali, e la colite. olmo è un emolliente, ad alto contenuto di mucillagini, noto per la sua capacità di lenire o proteggere le mucose irritate [86-88]. Anche se la terapia a base di erbe è stato utilizzato in modo efficace per la dermatite atopica [89-92], il lavoro di Pagano sembra essere la documentazione primario della terapia a base di erbe per la psoriasi.

In uno studio epidemiologico della associazione tra dieta e psoriasi, Naldi et al. [93] ha osservato che i fattori dietetici possano influenzare la psoriasi e modulare la sua espressione clinica in una popolazione italiana. In particolare, una maggiore assunzione di frutta e verdura fresca è stato collegato a una diminuzione prevalenza della psoriasi. Questo studio è in accordo con un simile studio di prevalenza in una popolazione norvegese [94].

La psoriasi è una malattia complessa che coinvolge una varietà di fattori. Pertanto, un approccio multifattoriale è necessario per integrare i vari aspetti della psoriasi in un modello plausibile che affronta sia le dimensioni teorici e clinici della malattia. Le fonti citate sopra al punto l’intestino come una possibile fattore di integrazione nella eziologia, patogenesi e il trattamento della psoriasi. I temi centrali di un modello intestinale di psoriasi sono:

  • Intestinale Patologia: A causa di infortunio, malattia e / o cattive abitudini alimentari, una varietà di anomalie nell’intestino tenue superiore (duodeno e / o digiuno) compromettere l’integrità del tratto intestinale. Vari microrganismi possono essere coinvolti nella patologia intestinale nella psoriasi. Da un punto di vista clinico, lo screening per i microrganismi è un primo passo adeguato nel processo di valutazione [20, 95].
  • La permeabilità intestinale e autointoxication: deterioramento dei risultati della parete intestinale in un "lisciatura" effettuare al villi intestinali ed un assottigliamento della parete intestinale, in particolare nella porzione superiore del piccolo intestino. I microrganismi e / o altre tossine che normalmente verrebbero eliminati o limitati per l’intestino sono assorbiti nella circolazione [autointoxication]. Ulteriori studi di permeabilità intestinale mediante il test di assorbimento EDTA 51Cr-etichettato come da Humbert et al. [28] sono necessari per determinare la prevalenza di permeabilità intestinale nella psoriasi.
  • Il coinvolgimento linfatico / Sistema immunitario: Il / sistema immunitario linfatico è un canale attraverso il quale probabilmente gli agenti patogeni vengono assorbiti e trasportati per l’eliminazione attraverso la pelle. Una risposta immunitaria agli agenti patogeni fuori luogo produce le varie forme di lesione psoriasica, a seconda del tipo di patogeno e la risposta unica del sistema individuale.
  • Comorbidity: Poiché la tossicità sistemica associato permeabilità intestinale fornisce accesso a vari organi del corpo, la tossicità può manifestarsi in una varietà di condizioni che integrano la psoriasi, malattia particolare articolare. Vi è la necessità di ulteriori ricerche per chiarire la portata della comorbidità e le specifiche relazioni causali tra psoriasi e altre malattie sistemiche.
  • Therapeutics naturali: "Cure di rimozione della causa" tramite modalità di guarigione naturali come la dieta e la supplementazione nutrizionale può aiutare con la pulizia interna e la guarigione l’intestino. Le fonti citate nel paragrafo precedente supportano l’idea che una dieta composta principalmente da frutta e verdura fresca e basso contenuto di proteine ​​può essere utile per alcuni individui affetti da psoriasi. Oltre a una dieta di pulizia, il lavoro di Pagano [6] documenta l’efficacia di tisane per aiutare con la guarigione dell’intestino. In particolare, il tè giallo zafferano e olmo sono pilastri dell’approccio di Pagano. Evitare cibi che contribuiscono alla tossicità sistemica può richiedere un attento monitoraggio degli effetti di alimenti specifici o gruppi di alimenti. Ad esempio, Pagano ha osservato che il gruppo Nightshade (pomodori, melanzane, peperoni, ecc), tende ad esacerbare la psoriasi.

La psoriasi ha un aspetto genetico che può essere meglio considerata come una predisposizione o vulnerabilità. Il / concetto di stress diatesi in cui una vulnerabilità genetica viene attivato in azione tramite fattore di stress ambientale o endogena è un ottimo modello di questa visione di fattori ereditari nella psoriasi. Oltre ad una predisposizione per la malattia della pelle, una persona può possedere predisposizioni ereditarie per altre condizioni che sono noti per essere comorbidità con psoriasi. In altre parole, il autointoxication manifesta più ovviamente in sistemi deboli del corpo. La diatesi genetica può comportare una predisposizione per aumento della permeabilità intestinale o tendenza a eliminare le tossine in circolo attraverso la pelle. Fattori di stress possono essere fisico, sociale o psicologica.

Anche se non direttamente correlate a eziologia intestinale nella psoriasi, compliance al trattamento è un problema pratico per chiunque tenti cambia stile di vita significative (come la dieta). Sostegno psicosociale dovrebbe essere considerato in aggiunta agli interventi clinici per ogni condizione di richiedere modifiche dello stile di vita sostanziali. Ad esempio, Ornish et al. [96] dimostrato in modo convincente il ruolo di supporto di gruppo per quanto riguarda i cambiamenti dello stile di vita intensivi per invertire la malattia coronarica. Abel et al. [97] ha riconosciuto gli effetti benefici di sostegno psico-sociale per la riduzione dello stress, miglioramento delle capacità di coping e l’educazione alla salute nei pazienti affetti da psoriasi. Perché lo stress è stato collegato a un aumento dei sintomi psoriasici [98-100], sostegno psicosociale e formazione riduzione dello stress sono ragionevoli aggiunte a qualsiasi programma di trattamento della psoriasi.

Quindi, il modello terapeutico sostenuto in questo articolo è olistica e integrativa. La dieta ha lo scopo di evitare gli alimenti che irritano l’intestino o aumentare autointossicazione. Anche se ogni individuo è unico, in generale, la dieta è destinato a migliorare l’assimilazione delle sostanze nutritive e l’eliminazione delle tossine. In sostanza, la dieta consiste principalmente di frutta e verdura, evitando cibi fritti e carboidrati raffinati ("cibo spazzatura"). Le verdure nightshade (come pomodori e peperoni) sono evitati [6]. Per alcuni individui, l’irrigazione del colon è utile per la pulizia del colon inferiore e diminuendo autointoxication [4,5].

L’eziologia della psoriasi coinvolge vari fattori, sia specifici e non specifici. Sulla base della letteratura, il modello di intestino patologia descritto in questo articolo fornisce un quadro concettuale per la comprensione alcune caratteristiche sistemiche della psoriasi. Chiaramente, l’eziologia intestinale nella psoriasi non tiene conto di tutte le varie manifestazioni della malattia. Tuttavia esso fornisce un approccio plausibile per l’integrazione di alcune delle diverse ricerche e dati clinici in letteratura.

Un modello di medicina integrativa, in cui trattamenti medici standard (che spesso può fornire sollievo sintomatico temporaneo) sono integrate con terapie naturali (destinati ad affrontare le cause più fondamentali), si propone come un passo successivo plausibile nel trattamento della psoriasi. Ulteriori ricerche sono necessarie per documentare ulteriormente l’efficacia clinica di questo modello, per valutare il ruolo della permeabilità intestinale nella psoriasi, e per determinare quali elementi del protocollo di trattamento contribuiscono al miglioramento dei sintomi.

Related posts

  • Home page, la BPCO nebulizzatore.

    INFORMAZIONI IMPORTANTI SULLA SICUREZZA Atrovent HFA è controindicato nei pazienti con una storia di ipersensibilità ad ipratropio, altri componenti Atrovent HFA, o atropina o uno qualsiasi dei suoi derivati ​​….

  • Home Page – Belle Vena Therapy, la terapia vena ragno.

    Il ohmico termolisi sistema VeinGogh genera una piccola corrente regolata, ad alta frequenza consegnato alla vena con una sonda capelli sottili. A “Microburst” di energia riscalda selettivamente la vena, …

  • Mantenere viva la speranza pagina, la vitamina …

    1 settembre aggiornamento La Zika Virus, la trasmissione, e difetti di nascita potrebbe perossido di idrogeno prevenire e curare le infezioni Zika? Nel mese di gennaio 2016, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato il …

  • Meridian Institute – pagina, il corpo olio di ricino.

    La base di erbe Una guida completa Cayce alla medicina botanica di Edgar Cayce Nome botanico: Ricinus communis nomi comuni e dei Sinonimi: Olio di ricino, Palma Christi olio di ricino in Cayce …

  • Meridian Institute – pagina, il corpo olio di ricino.

    Transdermica L’assorbimento di olio di ricino Douglas G. Richards, Ph.D. David L. McMillin, M.A. Eric A. Mein, M.D. e Carl D. Nelson, in corrente continua, Meridian Institute gennaio 2004 [NOTA: Clicca qui per la …

  • Pagina, compleanno consegna caramelle.

    Vorremmo inviare un piccolo regalo di compleanno Cioccolatini e una piccola scheda di compleanno personalizzata a ciascuno dei vostri familiari, dipendenti, clienti e amici a partire da $ 4,99 a persona ogni, …