Marijuana Effetti della Weed sul cervello …

Marijuana Effetti della Weed sul cervello ...

Fumare marijuana produce euforia e una serie di effetti psicologici e fisici che possono essere imprevedibili, a volte.

La marijuana è una combinazione di foglie triturati, steli e boccioli di fiori, il Cannabis sativa pianta. La marijuana può essere fumata, mangiato, vaporizzato, prodotta e anche preso per via topica, ma la maggior parte delle persone che fumano esso.

La sostanza chimica inebriante di marijuana è tetrahydracannabinol, o THC. Secondo una ricerca dal Progetto Potenza di monitoraggio. il contenuto medio di THC di marijuana è salito da meno di 1 per cento nel 1972, al 3 al 4 per cento nel 1990, a quasi 13 per cento di oggi. L’aumento di potenza rende difficile determinare a breve e lungo termine effetti della marijuana

Come la cannabis viene consumata

La marijuana è di solito fumata, secondo il National Institute on Drug Abuse (NIDA). La cannabis (chiamato "pentola," "erba," "erba," ecc) è tipicamente sviluppa su cartine e formato in una sigaretta, spesso indicato come un giunto o un ottuso sigaro simile. rilascia fumatori il THC, che viene assorbita nel flusso sanguigno attraverso i polmoni. tubi di vetro, bubblers e bong sono altri modi per fumare marijuana.

La marijuana può anche essere ingerito con gli alimenti, spesso una scelta di coloro che utilizzano la marijuana medica. A parte il popolare “pentola brownie,” marijuana commestibile può essere aggiunto a una serie di alimenti, tra cui caramelle, gelati e burro. Alcuni stati che hanno legalizzato la marijuana hanno emesso regole per imballaggio ed etichettatura "commestibili marijuana."

Come marijuana colpisce la mente

Altri cambiamenti di umore possono verificarsi, con rilassamento spesso stati segnalati. Alcuni utenti esperienza accresciuta percezione sensoriale, con i colori che appaiono più vividi e rumori di essere più forte. Per alcuni, marijuana può causare una percezione alterata del tempo e aumento dell’appetito, noto come “Munchies.”

Altri effetti, secondo il NIH, comprendono:

  • Sentimenti di panico, ansia e paura (la paranoia)
  • allucinazioni
  • Aumento della frequenza cardiaca
  • difficoltà di concentrazione
  • capacità Diminuzione di svolgere compiti che richiedono un coordinamento
  • Diminuito interesse per il completamento delle attività

Quando scendendo dall’alto, gli utenti possono sentirsi depresso o molto stanco. Mentre l’uso di marijuana produce un’esperienza dolce (gli utenti sono a volte indicato come “stoners”) Per alcuni, può aumentare l’agitazione, ansia, insonnia e irritabilità, secondo il NIH.

Marijuana e adolescenti

Secondo uno studio della Northwestern Medicine di utenti adolescente di marijuana, strutture di memoria connessi nel cervello è apparso a ridursi, a possibili segni di una diminuzione nei neuroni.

Queste anomalie sono rimasti due anni dopo l’adolescente smesso di usare la marijuana, che indica che il farmaco ha effetti a lungo termine e un aspetto simile al cervello degli schizofrenici.

Coloro che hanno iniziato ad usare la marijuana dopo 21 generalmente non sperimentano lo stesso tipo di anomalie cerebrali come quelli che ha iniziato a utilizzare il farmaco in precedenza.

gli utenti a lungo termine segnalare che a volte hanno difficoltà a pensare chiaramente, organizzare i loro pensieri, il multitasking e ricordare le cose. uso di marijuana sostenuta può anche tempi di reazione lenti in alcuni individui.

Come marijuana colpisce il corpo

Mentre è opinione diffusa che la marijuana non crea dipendenza, circa il 9 per cento degli utenti di diventare dipendenti da marijuana. gli utenti a lungo termine di marijuana che tentano di smettere di voglie di esperienza, irritabilità, insonnia, diminuzione dell’appetito e l’ansia — alcuni degli stessi sintomi fisici di coloro che cercano di smettere di altri tipi di droghe o alcol.

Diversi studi indicano che l’uso pesante di marijuana può ridurre la capacità di combattere le infezioni e avere un impatto negativo sul sistema immunitario. La marijuana può anche ridurre la produzione di spermatozoi negli uomini e interrompe una donna’s ciclo mestruale, secondo il NIDA.

Recenti studi di marijuana

Uno studio 2016 ha trovato un legame tra alcuni marcatori genetici e sintomi di dipendenza da marijuana. il che suggerisce che alcune persone possono avere una predisposizione genetica alla dipendenza della marijuana. Lo stesso studio ha mostrato una certa sovrapposizione tra i fattori di rischio genetici per la dipendenza da marijuana e dei fattori di rischio genetici per la depressione, suggerendo un possibile motivo per cui queste due condizioni si verificano spesso insieme, i ricercatori hanno detto.

Questo articolo è a solo scopo informativo e non è destinato a offrire consulenza medica.

Non si potrebbe pensare di marijuana e quiz andare insieme, ma sul presupposto che siete arrivati ​​a questo quiz sobrio, si pongono alcune domande gravi che richiederanno la vostra massima attenzione e capacità di pensiero critico. In bocca al lupo.

Lauren Cox è uno scrittore che contribuisce per Live Science. Scrive caratteristiche di salute e della tecnologia, si estende su scienza emergente ed è specializzata nella notizia della strana. Il suo lavoro è apparso in precedenza in linea di ABC News, Technology Review e Popular Mechanics. Lauren ama le molecole, la letteratura, caffè nero, cani di grossa taglia e salire le montagne nel suo tempo libero. Ha conseguito un Bachelor of Arts da Smith College e un Master of Science in giornalismo scientifico presso la Boston University.

Related posts